News

Per garantirvi un servizio efficiente, siamo sempre aggiornati sulle norme fiscali, retributive e previdenziali. I nostri clienti sono tempestivamente informati su tutte le novità riguardanti gli adempimenti in materia di lavoro.

09/02/2018

INCENTIVI ASSUNZIONE GIOVANI

E’ stato pubblicato il 26/1/18 il nuovo decreto che prevede il nuovo incentivo all’occupazione di giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani” per l’anno 2018.

 

L’incentivo spetta ai datori di lavoro privati che assumono • senza esservi tenuti (in forza a disposizioni di legge o di altra natura), • nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 dicembre 2018, • giovani iscritti al programma “Garanzia Giovani”, con età compresa tra 16 e 29 anni.

 

L’incentivo spetta in relazione alle assunzioni effettuate mediante:

• contratto di lavoro a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione),

• contratto di apprendistato professionalizzante.

mentre non sono soggetti all’incentivo i rapporti stipulati con contratti di lavoro domestico, occasionale (si ritiene, ex DL n. 50/2017) o di lavoro intermittente. L’incentivo spetta anche in caso di assunzione (o trasformazione) con un rapporto di lavoro a tempo parziale.

 

L’incentivo in parola

• è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro (quindi al 100% dei contributi previdenziali),

• con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL,

• per un periodo massimo pari a 12 mesi a partire dalla data di assunzione,

• nel limite massimo di 8.060 euro annui.

Nel caso di rapporti di lavoro a tempo parziale, il limite massimo (mensile e annuale) è proporzionalmente ridotto.

 

Per accedere all’incentivo in esame, il datore di lavoro dovrà inviare un’istanza preliminare di ammissione all’INPS, mediante modalità  telematiche, indicando i dati relativi all’assunzione effettuata o che intende effettuare.

L’incentivo è autorizzato secondo l’ordine cronologico di presentazione delle istanze preliminari, posto che per le assunzioni già effettuate dai datori di lavoro (prima che sia reso disponibile il modulo telematico dell’istanza preliminare), l’INPS autorizzerà il beneficio (ricorrendone ovviamente i requisiti), secondo l’ordine cronologico di decorrenza delle assunzioni.

 

L’incentivo può essere fruito legittimamente qualora ricorrano le seguenti casistiche:

• l’assunzione comporta un incremento occupazionale netto (ULA), rispetto alla media dei 12mesi precedenti, che viene mantenuto per tutto il periodo di assunzione agevolata;

• in caso di lavoratore tra i 25 ed i 29 anni di età, oltre all’incremento occupazionale netto, deve ricorrere anche almeno una delle seguenti condizioni:

- sia privo di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;

- non sia in possesso di un diploma di istruzione secondaria, o di una qualifica o diploma di istruzione professionale;

- abbia completato la sua formazione da non più di due anni e non abbia ancora trovato lavoro;

- il lavoratore sia assunto in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato

 

Lo studio rimane a disposizione